Primi su Google

SEO

primi-su-google-in-24-ore-1 Ottimizzazione SEO
Primi su Google per posizionamento organico

Primi su Google: Avere un sito web ed essere posizionati fra i primi risultati di ricerca è un passo fondamentale per fare conoscere la propria attività. 

Infatti…avere un sito on line e non essere presenti su Google e fra le prime pagine dei motori di ricerca, non ha senso in quanto nessuno potrebbe conoscerci e quindi raggiungere il nostro sito e la nostra attività.

Quali sono alcune accortezze da utilizzare per ottimizzare il nostro sito web ed essere primi su Google?

Passo 1:  parole chiavi più ricercate:

  • Scrivere  contenuti con keywords e contenuti pertinenti e di qualità, 
  • cercarci un settore di “nicchia” ben specifico ed operare su quello.
  • Cercare di capire ed utilizzare le “parole chiave” più ricercate dai potenziali clienti.  A tal fine, possiamo utilizzate vari tool, gratuiti on line. Molti di essi, sono offerti gratuitamente da “Google” quali: “strumento di pianificazione delle parole chiave” (utilizzabile dall’interno dell’area di “Google Ads”); “Google trend” (basta andare su Google e scrivere “google trend” e fare una ricerca delle parole chiave più ricercate dagli utenti, o semplicemente, utilizzato “Google” stesso, tramite lo strumento di autocompletamento delle “parole chiavi” più ricercate.

Passo 2: Hai ottimizzato il tuo sito web utilizzando queste accortezze?

  • Url seo friendly (se hai WordPress, o qualsiasi altro CMS,  puoi impostare gli url andando su: impostazioni > permalink> nome articolo. Se il sito è scritto a mano, il problema non si pone, in quanto si presume che hai impostato l‘url con i titolo dell’articolo (Il “title” deve essere massimo 100 caratteri)
  • Rinomina le immagini con le “parole chiave”, inserisci i Tag “alt” nelle immagini ed il  “title” nei link. Comprimi le immagini.
  • Inserimento di tag: “title” (massimo: 50-60 caratteri) , keywords e description (massimo: 160 caratteri) ,
  • Inseriemento degli “open graph” (per l’ ottimizzazione degli  articoli per la codivisione sui social)
  • Inserimento corretto dei tag: h1, h2, h3, e testi pertinenti di almeno 300 parole.

Vedi esempio di title, description keywords, ope  graph: 

<title>Webmaster Trapani siti web<title>
<meta property="og:title" content="Webmaster Trapani | siti itnernet Trapani" />
<meta property="og:description" content="Webmaster Trapani | Imparara a realizzare il tuo sito web gratis grazie alle nostre guide e tutorial| Manuali, siti web , internet, seo, sem, social media marketing, inforazioni, manuali, free, informatica per tutti, ottiizzazione seo, sem, social media marketing, manuali internet, grafica web, assistenza e servizio clienti, ottimizzazione policy privacy e cookie low per siti web. " />
<meta property="og:image" content="http://www.webmastertrapani.it/images/sfondo.jpg" />
<!-- ottimizzazione SEO per i Social -->
<meta property="og:url" content="https://www.facebook.com/webmastertrapani/" />
<meta property="og:site_name" content="Webmaster Trapani , siti internet, informatica." />
<meta name="twitter:card" content="summary" />
<meta name="twitter:image" content="http://www.webmastertrapani.it/images/sfondo.jpg">
<meta name="twitter:title" content="Webmastertrapani - Siti internet manuali gratis" />
<meta name="twitter:domain" content="https://twitter.com/giovanna7918" />
<meta name="twitter:description" content="Webmaster Trapani - siti internet e manuali gratis per tutti gli appassionati del web." >
<meta name="twitter:site" content="@giovanna7918" >
  • Ottimizzare la velocità e prestazioni del nostro sito web: non deve superare i 5s di caricamento.
  • Inserimento file robots.txt (indica quali contenuti e cartelle non devono essere indicizzato ed è il primo file che legge Google)
  • Inserimento sitemap.xml : contiene tutti gli url del nostro sito e permette a Google di trovare più facilmente le nostre pagine. Se hai WordPress lo generai in automatico grazia al plugin: SEO yoast o SEO pack, se hai un sito scritto scritto a mano, allora puoi utilizzare un tool gratuito on line per generarlo e caricarlo nella cartella principale del sito tramite FTP.  Per il tool gratuiti,  puoi andare su Google e scrivere: “sitemap generator” e ne troverai tanti.

Esempio di sitemap.xml:

<urlset xmlns="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance"xsi:schemaLocation="http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9 http://www.sitemaps.org/schemas/sitemap/0.9/sitemap.xsd">
<!--
created with Free Online Sitemap Generator www.xml-sitemaps.com
-->
<url>
<loc>https://www.webmastertrapani.it/</loc>
<lastmod>2018-12-26T10:43:23+00:00</lastmod>
<priority>1.00</priority>
</url>
<url>
<loc>https://www.webmastertrapani.it/manuali.php</loc>
<lastmod>2018-12-26T10:43:23+00:00</lastmod>
<priority>0.80</priority>
</url>
<url>
<loc>https://www.webmastertrapani.it/ticket/</loc>
<lastmod>2018-12-26T10:43:23+00:00</lastmod>
<priority>0.80</priority>
</url>
<url>
<loc>
https://www.webmastertrapani.it/ticket/account.php?do=create
</loc>
<lastmod>2018-12-26T10:43:23+00:00</lastmod>
<priority>0.51</priority>
</url>
</urlset>

Passo 3: Cosa molto importante è pubblicare regolarmente articoli, se hai un sito con WordPress, di solito contiene di Default il file: feed o rss, altrimenti dovrai utilizzare un tool o scriverlo a mano. I feed , permettono di inviare in automatico i nuovi articoli fra le news e permettono un’indicizzazione nel giro di poche ore.

Passo 4: Hai inserito il tuo sito web sulla Google search console?

Se il tuo sito è realizzato da poco tempo, allora invia l’url a Google ed invia anche la sitemap.xml tramite “Google Search console“.

Indicizzazione Vs posizionamento

Indicizzazione è il processo attraverso il quale il tuo sito viene inserito fra gli elenchi dei risultati di ricerca. Non è detto che sia posizionato fra le prime pagine. Un sito potrebbe essere indicizzato ma non ben posizionato. Il posizionamento infatti, potrebbe richiedere più tempo. Per verificare se il tuo sito è indicizzato, dai vari “motori di ricerca” , vai su “chrome” in incognito e scrivi sulla barra di ricerca:” site: wwwmiosito.it” , in questo modo saprai se è il tuo sito è almeno scansionato fra i risultati.

SEO o Posizionamento organico: il “posizionamento”: è il processo attraverso il quale il tuo sito è posizionato sui vari motori di ricerca ed è visualizzabilem, ad es.: in prima pagina (oppure in “seconda” od in “terza”).

Una cosa da non trascurare: è la pubblicazione costante di contenuti pertinenti e di qualità. Più pubblicherai articoli con parole chiavi più pertinenti, più facilmente raggiungerai lo scopo.

Share and Enjoy !

Shares
Ottimizzazione SEO e campagne SEM

SEO Vs SEM

Una cosa da non trascurare quando si realizzato un sito web è l’ottimizzazione organica (naturale), ed il suo posizionamento sui motori di ricerca.

Un sito non ben indicizzato è un sito che non ha senso d’esistere. L’obiettivo di un sito web è, infatti, quello di fare conoscere la mondo la nostra azienda e di avere maggiore visibilità.

Quali sono alcune accortezze da non dimenticare in ottica SEO e di cui Google tiene conto?

Innazitutto precisiamo che bisogna tener conto di quanti “competitor” ci sono nel nostro settore. Se abbiamo a che fare con grandi aziende, sarà veramente difficile posizionarci fra le prime pagine.

Allora che fare?

Concentriamoci su un: “settore di nicchia” (spedifico), in maniera tale da avere un “posizionamento” privilegiato sui “motori di ricerca”, in quanto “unici” (o quasi) nel nostro specifico settore.

Ma a livello di realizzazione di siti web, che caratteristiche dovrebbe avere un sito per essere ottimizzato?

Qui di seguito un elenco delle cose che non devono mancare sul tuo sito web:

  • Sito veloce e prestante: in termini di tempi di caricamento. Si consiglia un tempo di caricamento non superiore ai 5s.
  • Sito responsive: a parità di condizioni, è preferibile un sito responsive (adattabile a tutti i dispositivi fissi e mobili), rispetto ad un sito che non lo è.
  • Presenza di “protocollo https” ( ovvero: “lucchetto verde”: “sito sicuro”). Un “bel” “lucchetto rosso” con la scritta: “sito non sicuro”, allontanerebbe i potenziali clienti.
  • Url seo friendly: con url non schematizzati come segue, es.: “www.miosito.it/1234?ID222” ma contente il titolo vero e proprio dell’articolo/pagina, es: “www.miosio.it/titolo-articolo/”
  • Assenza di pagine e contenuti duplicati o copiati
  • Assenza di “broken link” (o link “rotti”) e pagine 404
  • Configurazione ottimale del file: “.htaccess”
  • Presenza del file robots.txt
  • presenza della sitemap.xml
  • Ottimizzazione immagini: rinominate correttamente e compresse
  • Pubblicazione costante e regolare di contenuti: originali e pertinenti .

Per far tutto ciò: avrai bisogno di un professionista del settore.

Dovrai tenere conto che, vista la gran mole di siti esistenti e la gran quantità di “competitor” già affermati, è sempre più difficile posizionarsi fra le prime tre pagine di Google.

Adesso parliamo di SEM o Search Engine Marketing.

Di cosa si tratta?

Di campagne sponsorizzate e pagamento sia tramite Google Ads che tramite le inserzioni e promozioni sui Social Network.

Ed anche in questo caso dovrai essere bravo (tu o il professionista che curerà il tuo SEM) a scegliere:

  • Parole chiavi pertinenti
  • Contenuti originali e creativi
  • Descrizioni e titoli che attirino l’utente
  • Immagini creative che attraggano.

Hai ancora dubbi?

Richiedi un preventivo gratuito.

Share and Enjoy !

Shares
WordPress: ottimizzazione SEO con SEO di Yoast

Ottimizzazione SEO per siti realizzati con WordPress

wordpress-ottimizzazione-seo-yoast Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress  Hai realizzato un sito web con WordPress e desideri posizionarlo su Google e non hai idea da dove iniziare per quanto riguarda l’ottimizzazione SEO ?

Naturalmente installare uno dei tanti plugin non farà che il miracolo avvenga perchè ci sono diversi fattori da considerare che vanno al di là del software che ahi utilizzato per realizzare in tuo sito web.

Ecco alcune accortezze da considerare prima di mettere mano su WordPress.

Configurazioni lato server:

  • Attivazione protocollo https (il famoso lucchetto verde); se da una lato è vero che esso non è rilevante dal punto di vista del posizionamento è pur vero che Google ne tiene in considerazione, in primis  contrassegnamdo come “sicuto non sicuro” (lucchetto rosso) tutti i siti che non lo posseggono ed in secundis, dando priorità di posizionamento ai sito che lo posseggono (Vs quelli che ancora non hanno preso l’accortezza di ativarlo).
  • Php 7.X: Non dimenticarli di utilizzare l’ultima versione di Php (molti siti sul web ancora utilizzano la versione 5.6) questo è importante per due motivi: è una versione obsoleta e non sicura (quindi soggetta a facile attacco da parte di malintenzionati) e, allo stato attuale, è lenta ed il tuo sito non funzionerebbe a dovere o i tempi di caricamento sarebbero tempi bibblici (Google ama i siti veloci, ed anche la gente). Un sito che supera dei tempi di caricamento superiori a 5 secondi, viene considerato di pessima qualità, olltre a farti i perdere clienti.
  • Compressione Gzip:  tale compressione  accelera la velocità della tue pagine web, la si può attivare lato server (dall’interno del web server che ospita il tuo sito) o tramite file .htaccess (a breve pubblicheremo un tutorial al riguardo)
  • Sito con www e senza www, http e https:  se hai entrambe le versioni attiva…configura il tuo .htaccess o il tuo server affinchè ci sia un redirect verso un unica versione del sito oppure imposta dalla Google search console il sito principale.

Dopo questa breve premessa, di cui  i non addetti ai lavori, non avranno capito niente, dedichiamo alla Bacheca WordPress ed a uno dei plugin più utilizzati e conosciuti per l’ottimizzazione  organica SEO dei siti realizzati con WordPress, ovvero il SEO di Yoast.

Ecco alcuni punti da prendere in considerazione prima dell’attivazione del suddetto plugin:

  • Il tuo sito deve essere completato e pronto per essere messo on line (non indicizzare siti ancora incompleti)
  • Vai su: Bacheca > impostazioni permalink ed attiva titolo articolo (questo è importante perchè gli url della tue pagine ed articoli devono contente titoli leggibili da Google e non devono presentarsi in questa maniera: www.miosito.it/?p=123)

Vai sulla bacheca WordPress su: impostazioni> Lettura e togli la spunta da: Visibilità sui motori di ricerca qualora  non lo avessi già fatto(vedi immagine)visibilita-motori-di-riicerca Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress  Adesso dedichiamoci a SEO Yoast:

configura le impostazioni generali come  nella foto sottostante:

seo-impostazioni-generali Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress

Vai su: aspetti della ricerca e tipi di contenuti ed attiva i parametri sottostanti (vedi foto):

ricerca-tipi-di-contenuto-articoli Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress

Attiva i Breadcrums se il tuo theme li supporta (aiuteranno l’utente a capire meglio in quale parte del sito di trova)

abilita-breadcrumbs Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress

Su Social Yoast SEO inserisci gli url ID dei tuoi social (necessari per gli open  graph sui Social).

Adesso passiamo all’utilizzo pratico del plugin vero e proprio:

Innanzi tutto dovresti sapere che le “parole chiave” che sceglierai (per quanto al giorno d’oggi Google prediliga contenuti reali e pertinenti più le parole chiave in sè e per sè) dovranno essere inserite più volte (senza esagerare però) nell’articolo che scriverai.

  • L’articolo deve avere contenuti di qualità pertinenti alle parole chiave
  • l’immagine deve essere rinominata e contenere la parola chiave
  • le immagini devono contenere l’attributo ALT o Testo alternativo (vedi immagine)

testo-alternativo Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress

 

 

Scegli parola chiave (vedi immagine):

parola-chiave Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress

 

 

Adesso imposta la parole chiave su Seo Yoast, titoli e descrizione sugli snippet (vedi immagine)

titolo-seo-e-meta-descrizione Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress

La descrizione deve essere breve . Inoltre non dimenticare di scegliere titoli e descrizione Open  Graph  per i Social altrimenti immagini e testi, se condivisi, non corrisponderanno a quelli degli articoli (vedi immagine)

open-graph-social Ottimizzazione SEO Siti web Wordpress

Adesso abbiamo finito.

Ricordati di pubblicare regolarmente contenuto di qualità .

 

 

 

 

Share and Enjoy !

Shares





Su questo sito Web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo.

I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione.

Leggi Policy privacy/cookie

visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, abilitare i cookie: fai clic qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.